Il Campo

Al Varvarusa i fairway cambiano al variare delle stagioni : lussureggianti in primavera, più duri ed un po’ ingialliti d’estate, morbidi d’autunno e un po’ pesanti in inverno. Nessuna concimazione, all’irrigazione ci pensa madre natura.

I green del Varvarusa sono piccoli e difficili da prendere, ed ancora più difficili da interpretare a causa delle naturali imperfezioni che li caratterizzano. Nessun putt, anche quelli da corta distanza, può essere dato per imbucato.

Al Varvarusa lunghi, bassi ed antichi muretti in pietra a secco fiancheggiano ed attraversano il percorso, rappresentando ostacoli dalle mille insidie. Bisogna saper dosare bene la lunghezza dei colpi, per evitare che la palla vi finisca nelle immediate vicinanze e quindi perdiate colpi.

 

 

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on Google+Email this to someone